Le politiche di coesione sono inquadrate nella strategia complessiva dell’UE volta alla crescita. Per far ciò l’Unione individua alcuni obiettivi prioritari da realizzare in relazione alla situazione economica che il continente vive, alle sue priorità sociali, alla competitività delle sue imprese. La strategia Europa 2020 è il programma di riferimento per il decennio in corso volto a realizzare una crescita sostenibile, durevole, capace di superare le difficoltà strutturali che l’Europa attraversa.

I suoi obiettivi sono:

·       la creazione di occupazione,

·       l’incremento degli investimenti in ricerca e sviluppo,

·       la riduzione delle emissioni di gas serra,

·       l’elevazione del livello di istruzione, la riduzione della povertà e dell’esclusione sociale.

I fondi hanno campi d’intervento precisi e agiscono in maniera sinergica sul territorio:

·       FESR: Il fondo regionale è dedicato all’innovazione e ricerca, all’agenda digitale, al sostegno delle PMI, alla diminuzione delle emissioni di carbonio

·       FSE: il fondo sociale investe sulle persone, è volto al miglioramento delle possibilità formative e pone una speciale attenzione alle situazioni di maggiore vulnerabilità sociale

·       FEASR: il fondo è dedicato all’agricoltura, ad affrontare i problemi strutturali, sociali ed ambientali del settore

·       FEAMP: è attivo nel settore della pesca, contribuisce a gestire le problematiche legate alla conversione ad una pesca sostenibile, al miglioramento delle condizioni delle collettività costiere.

·       FC: il fondo di coesione è utilizzato dai paesi con un Pil inferiore al 90% della media comunitaria ed è attivo nel settore dei trasporti e dell’ambiente.

L’ammontare complessivo degli investimenti è di 450 miliardi per l’attuale programmazione 2014-2020.

Undici obiettivi da attuare

1. rafforzare la ricerca

2. migliorare l’accesso alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione

3. migliorare la competitività delle PMI

4. diminuire le emissioni di carbonio

5. promuovere l’adattamento ai cambiamenti climatici

6. preservare l’ambiente

7. promuovere il trasporto sostenibile

8. promuovere l’occupazione e la mobilità dei lavoratori

9. migliorare l’inclusione sociale

10.  investire in formazione ed istruzione

11.  rendere più efficiente la pubblica amministrazione.

Il FESR finanzia gli 11 obiettivi, dando priorità dal #1 al # 4

Il FSE finanzia anch’esso tutti gli obiettivi ma le priorità sono dal #8 al #11

Il FC finanzia gli obiettivi dal #8 al #11